Soluzioni per la Comunicazione e la Pubblicità

Home Articoli La Comunicazione sui “SOCIAL MEDIA”: alcuni accorgimenti

La Comunicazione sui “SOCIAL MEDIA”: alcuni accorgimenti

SHARE
, / 551 0

I social media sono lo strumento migliore per entrare in contatto con i clienti in modo immediato. Dalla risoluzione dei problemi di cura del cliente ai feedback in tempo reale fino al lancio di una campagna o alla sponsorizzazione di un contenuto, i brand hanno la possibilità di comunicare e dialogare direttamente con i propri “follower” (clienti o potenziali iscritti sul tuo canale social) con un facilità prima d’ora inimmaginabile.

In questo articolo si parlerà delle comunicazioni sui “Social Media” e cercheremo di darvi qualche consiglio basilare per aiutarvi nella vostra strategia per il web marketing.

La gestione dei “social media” richiede impegno e costanza perché le variabili da considerare sono molte:

- La frequenza di pubblicazione
- Gli orari più indicati per la pubblicazione
- I contenuti
- La possibilità di misurare l’impatto della vostra comunicazione.

Per prima cosa dovete dimenticare il semplice copia-incolla dei contenuti pubblicati, quando cambiate canale di comunicazione; cambiando social media cambia lo stile ed il formato, nel rispetto delle specificità del canale scelto, ovvero cambiano:

- Target di pubblico
- Orari più favorevoli
- Limitazioni di caratteri
- Dimensioni e formati delle immagini

Bisogna sempre cercare di essere creativi. E non solo! Bisogna anche tener conto della personalità con cui l’azienda si pone e utilizzare una modalità e dei contenuti che ti rendano riconoscibile, utilizzando il giusto tono di voce in ogni canale. Solo così la comunicazione del brand sarà coesa e potrà sviluppare affinità con il tuo pubblico.

Già, il tuo pubblico.

Prima di iniziare ad approcciare i social media, sei sicuro di sapere a chi ti rivolgi? Chi è il destinatario dei tuoi messaggi?

Se non lo sai, la tua comunicazione non parlerà a nessuno. Ecco perché devi necessariamente creare le tue “Buyer personas”, cioè le persone a cui ti rivolgi e che generalmente rappresentano i clienti che vuoi interessare.

Non puoi certo pensare di parlare la stessa lingua con chiunque sperando di essere ascoltato da tutti? È impossibile, specialmente nei canali di social media.

Sapere a chi deve parlare il tuo testo è essenziale. L’individuazione del tuo “cliente fittizio”, quello che vuoi catturare ed interessare, ti aiuta anche nella scelta dei social media e a definire il linguaggio che devi usare per farti comprendere e sviluppare relazioni di valore.

Quando hai un’idea di com’è composto il tuo pubblico puoi concentrare risorse e attenzione su uno o più canali di social media. In questo modo ottimizzi le risorse e agisci con maggiore efficacia. Dopo aver creato le tue “Buyer personas” e valutato quali siano le loro possibili criticità, potrai perfezionare il linguaggio adatto alla tua comunicazione.

E dopo questa lunga premessa, passiamo al sodo e vediamo come scrivere in maniera efficace sui Social Media:

1. Evita di essere troppo o solo autoreferenziale. Ricordiamoci che la comunicazione sui social funziona se si crea “engagement” (un’ interazione), non se è un monologo. Ecco perché non puoi assolutamente pensare di dedicarti solo al “content marketing” (messaggio pubblicitario) e fare a meno di una “content curation” (attenzione al contenuto) che includa il giusto mix di argomentazioni tue e di contributi esterni.

2. Dai un motivo ai tuoi follower per tornare sulla tua pagina, cerca di diventare una buona fonte di informazioni su cui fare affidamento. Ovviamente non esagerare con l’utilizzo di contenuti selezionati da altre fonti; trova un equilibrio che reputi adatto al tuo pubblico. Non limitarti a pubblicare il link al contenuto: aggiungici un commento, invita i tuoi follower ad esprimersi e rispondi ai loro eventuali post.

3. Condividi anche i contenuti dei tuoi clienti/follower. Alcuni di loro magari sono grandi realtà e hanno un’ottima base di follower, altri invece beneficerebbero di un po’ di visibilità da parte tua. In entrambi i casi, faresti bene a creare un po’ di engagement con loro, anche condividendo i loro contenuti (quando sono rilevanti e possono essere interessanti per il tuo brand e i tuoi follower, ovviamente).

4. Sui social media i contenuti brevi funzionano meglio. Cerca di non essere verboso anche se la piattaforma social te lo consente e vai dritto al punto.

5. Sfrutta le peculiarità che ogni canale ti mette a disposizione. Valuta il contesto e sii creativo.

6. Gli hashtag: ha senso l’uso di hashtag se pubblichi su Twitter (2 o 3 al massimo) e su Instagram (meno di 8), ma su Facebook potrebbe essere deleterio; c’è il rischio che abbassino la performance del virality reach. Troppe vie di fuga.

7. L’utilizzo dei video (alcuni esempi):

su Facebook puoi usare l’arma dei video. Sii creativo (ricordi?), puoi realizzare brevi video divertenti attinenti al tuo ultimo post o commentarlo con un video live. Unisci l’efficacia dei video con la potenza di un testo ben scritto. È un ottimo modo per stimolare il coinvolgimento.

Instagram è un social media dove le immagini e i video dominano la scena. Nonostante questo, un buon testo che li accompagna aiuterà i lettori a sapere cosa stanno vedendo. Poiché il contenuto viene tagliato dopo le prime due righe, assicurati di posizionare all’inizio le informazioni più importanti. Gli Hashtag puoi inserirli alla fine.

8. Twitter: qui il limite ora è di 280 caratteri, ma se puoi sii ancora più breve. Se proprio vuoi esprimere più concetti, usa la funzione nativa thread per scrivere più tweet concatenati. Twitter è un Social network che, più di altri, si basa sulle conversazioni che nascono attorno a un argomento specifico. È un ottimo canale in cui sviluppare le tue strategie di “Content curation” (attenzione ai contenuti pubblicati).

9. Crea una narrazione e metti al centro i bisogni delle persone. È vero, è necessario essere brevi e chiari, ma non solo. Devi coinvolgere. Puoi farlo se, tenendo sempre presente l’obiettivo della tua comunicazione, metti al centro le persone. Crea una narrazione che risvegli un bisogno conosciuto ma interpretalo con occhi nuovi.

10. Fornisci le informazioni necessarie e svela subito i benefici del tuo prodotto o servizio ma lascia spazio anche all’immaginazione: le persone vogliono scoprire da sole il resto.

11. Usa parole semplici e “fresche”. Ispira le persone, risveglia l’emozione. Non sprecare parole per descrivere la magnificenza dei tuoi prodotti o servizi ma risveglia la passione e trasporta le persone verso il beneficio che otterranno nell’averli. Le caratteristiche dei tuoi prodotti o servizi sono oggettive e ti allontanano dalle persone. Descrivi i vantaggi; sono soggettivi e ti avvicinano al lettore. Evita di usare parole mirabolanti per gonfiare la tua comunicazione. Le persone non sono sciocche, sanno che i miracoli non esistono e avranno delle obiezioni da porti e per vendere i tuoi prodotti e/o servizi devi spazzare via le possibili “obiezioni” dalla mente delle persone.

12. Evita di utilizzare frasi fatte, parole banali o troppo generiche; cerca di essere originale e specifico: dire che il tuo servizio di consulenza contabile ha già aiutato 97 clienti, è più convincente di “centinaia di clienti” e meglio del consunto “molti”. Devi comunicare con naturalezza, far capire come puoi aiutarli a risolvere i loro problemi.

13. Non fare errori nella scrittura e cura la punteggiatura per dare un buon ritmo al testo. Evita l’utilizzo di troppi aggettivi ma sceglili con cura per non appesantire ed allungare la comunicazione. Va bene l’utilizzo dei punti interrogativi ma evita gli esclamativi.

14. Mostrati sicuro: tu credi nel valore dei tuoi prodotti e/o servizi e ne stai condividendo la forza e l’utilità.

Ricordati sempre che stai dialogando con le tue “Buyer personas” e se sembri poco sincero, prolisso e noioso non esisterà conversazione ed avrai danneggiato solo la tua immagine.

Allora ora concentrati sui tuoi contenuti, riscrivili pensando ai tuoi potenziali clienti. Comunica in modo sincero, emoziona e convinci, perché sai che puoi ottenere risultati sempre migliori.

Ci auguriamo di averti fornito un punto di partenza e di aiutarti ad ottenere un buon risultato di comunicazione, d’altra parte è questo il nostro lavoro.

PASSWORD RESET

LOG IN